La moneta di Akragas

La moneta di Akragas Una moneta che passa di mano in mano Un oggetto misterioso che sembra uscito da una storia alla Indiana Jones Andrea Camilleri ritorna al suo genere pi classico con un grande romanzo storico La monet

  • Title: La moneta di Akragas
  • Author: Andrea Camilleri
  • ISBN: 9788857207414
  • Page: 439
  • Format: Hardcover
  • Una moneta che passa di mano in mano Un oggetto misterioso che sembra uscito da una storia alla Indiana Jones Andrea Camilleri ritorna al suo genere pi classico con un grande romanzo storico, La moneta di Akragas un affresco che ha gli ingredienti dell avventura e dell excursus nella grande storia Tutto inizia con una moneta ritrovata intorno al 406 a.C quando l anUna moneta che passa di mano in mano Un oggetto misterioso che sembra uscito da una storia alla Indiana Jones Andrea Camilleri ritorna al suo genere pi classico con un grande romanzo storico, La moneta di Akragas un affresco che ha gli ingredienti dell avventura e dell excursus nella grande storia Tutto inizia con una moneta ritrovata intorno al 406 a.C quando l antica citt di Agrigento Akragas viene presa dai Cartaginesi Kalebas, mercenario ai servigi degli spartani, sfugge da un terribile eccidio portando con s un sacchetto di monete d oro, ricavo di tanti mesi di lavoro Le monete sono strane e portano delle strane effigie sui lati Kalebas muore morso da una vipera, ma prima di esalare l ultimo respiro sparge le monete scagliandole lontane da s Questo solo l incipit di mille squarci temporali in cui Camilleri ci conduce, anche se lo scorcio sempre quello della sua amata Sicilia Ci ritroviamo infatti nel 1908, all alba del nuovo giorno dopo il devastante terremoto di Messina Altra citt della Sicilia e altra epoca, ma ugualmente morte e distruzione attendono il lettore Tra le rovine della citt distrutta ricompaiono per misteriosamente le monete di Kalebas e dopo mille viaggi, arrivano tra le mani dello zar che coltiva la passione della numismatica In un altra parte dell isola, solo un anno dopo, uno zappatore scavando la terra si trova tra le mani un altra moneta Il povero uomo pensa di aver trovato una fortuna, ma solo l inizio di una serie di sfortunati eventi La moneta sembra vivere di vita propria, impossessata da un anima che sfugge al destino che i suoi possessori vogliono attribuirle Gli oggetti del libro scritto dall autore di Montalbano, sfuggono, si nascondono, modificano la realt e le monete faranno del bene se chi le trova di animo buono, contrariamente possono diventare strumento di malvagit in mano a uomini cattivi Ci che materiale, sembra dirci Camilleri, effimero, dipende da come lo usiamo e comunque non possiamo portarlo con noi nell aldil quindi meglio essere ricchi di buoni sentimenti piuttosto che di tante monete Tragicit e fuga dal potere, generosit e esilaranti scene a cui ci ha abituati l autore siciliano fanno di La moneta di Akragas soprattutto una fiaba dai toni gialli.

    One thought on “La moneta di Akragas”

    1. Αγαπημένος Καμιλλιέρι, ακόμα κι όταν δεν γράφει για τον Σάλβο.

    2. Le storie che Camilleri ci racconta sono sempre godibilissime, e questa non fa eccezione!I fatti ruotano intorno ad una piccola moneta d'oro che rimase sepolta sotto terra nel 406 a. C quando l'allora Akragas fu sconfitta dai Cartaginesi.Tale moneta ricompare agli inizi del '900 a Vigata, quando un contadino la recupera durante il suo lavoro nelle terre di uno dei nobili siciliani. L'uomo decide di donarla al medico condotto per ricompensarlo del fatto che, anni prima, gli curò una gamba che vo [...]

    3. At age 87, Andrea Camilleri is still as productive as ever, releasing two to three books per year. And despite his enormous output, his work couldn't be further away from mass production. All of his stories are small pieces of jewelry and perfection, and The Coin Of Akragas is no difference. An interesting story told very warmly and beautifully, his latest novel translated into German lacks one thing only: a language that corresponds with Camilleri's tale and matches the other translations so fa [...]

    4. La storia o la leggenda di una moneta che proviene da qualche millennio fa. Quando la Sicilia fece parte della Grecia e c'era una città chiamata Akragas. Una monetina dell'antica Akragas se lo trova un paesano di Vigata (una storia di Vigata senza Montalbano? Molto strano infatti), poi succedono un sacco di cose questa storia che scrisse Camilleri e' basata su una storiella che gliela raccontavano, ma pare che ci sono delle cose vere nella storia del troncamento e delle avventure di questa mone [...]

    5. Brevissimo racconto di Camilleri incentrato sulla "vita" di una moneta antica ritrovata da alcuni agricoltori. Tale moneta, preziosissima e antichissima, fa da collante e causa scatenante, di numerosi tragici eventi. La sua preziosità intrinseca rappresenta i beni materiali di cui l'uomo odierno tenta di circondarsi per dare un senso effimero alla propria esistenza. L'italiano, parlato dai funzionari e dalla gente colta, si contrappone al dialetto siciliano tipico dei contadini creando una bell [...]

    6. "Οι υπόλοιποι 1500 μισθοφόροι στην υπηρεσία του Ακράγαντα, υπό τις διαταγές του Σπαρτιάτη Δεξίππου, απεναντίας πολέμησαν τόσο γενναία ώστε οι Καρχηδόνιοι αποφάσισαν να επιβραβεύσουν την ανδρεία τους με θάνατο. Η διαταγή ήταν να τους εξολοθρεύσουν όλους, να μη φυλακιστεί καν [...]

    7. Il mio amore per Camilleri credo derivi, oltre che per la passione che mi ispira Montalbano (televisivo e cartaceo), per la sua capacità di rendere in poche pagine una storia indimenticabile. Lo so che può sembrare strano, ma "La moneta di Akragas" resta dentro come un fluire di ricordi sottile ma persistente e anche se il commissario è assente, resta la dolcezza di un incontro.

    8. IncipitAkragas è caduta in mano ai Cartaginesi, dopo un lungo assedio, poco prima del tramonto del giorno precedente il solstizio d’invernoLa moneta di Akragas incipitmania

    9. Racconto breve ma intenso che racchiude lo spirito della narrazione di Camilleri: un episodio leggendario, le storie, i contadini, le donne e gli uomini di Sicilia, fieri e generosi. Qui giunge anche l'eco del Re d'Italia, dalla lontana Torino, a favorire l'epilogo alla storia. Godibilissimo

    10. Storia carina e godibile, che si legge di un fiato. Camilleri non tradisce mai neanceh quando scrive un divertissement .

    11. Inizio a pensare che Camilleri sia l'unico scrittore italiano contemporaneo all'altezza degli altri grandi, quali McEwan, Auster, Ellroy, King.

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *