La sposa normanna

La sposa normanna Palermo novembre Costanza d Altavilla l ultima erede della dinastia normanna che guida il Regno di Sicilia costretta a rinnegare i voti per sposare Enrico di Svevia figlio dell imperatore Fed

  • Title: La sposa normanna
  • Author: Carla Maria Russo
  • ISBN: 9788838476938
  • Page: 220
  • Format: Paperback
  • Palermo, novembre 1185 Costanza d Altavilla, l ultima erede della dinastia normanna che guida il Regno di Sicilia, costretta a rinnegare i voti per sposare Enrico di Svevia, figlio dell imperatore Federico Da quel momento, la fragile e bella Costanza deve lottare contro nemici potentissimi, primo fra tutti Gualtieri di Palearia, ministro dell imperatore, che soffia sulPalermo, novembre 1185 Costanza d Altavilla, l ultima erede della dinastia normanna che guida il Regno di Sicilia, costretta a rinnegare i voti per sposare Enrico di Svevia, figlio dell imperatore Federico Da quel momento, la fragile e bella Costanza deve lottare contro nemici potentissimi, primo fra tutti Gualtieri di Palearia, ministro dell imperatore, che soffia sul fuoco della gelosia di Enrico per distruggere la donna e conservare la sua enorme influenza Il figlio sospirato, vero motivo dell unione, tarda a venire, ma quando finalmente vede la luce, i pericoli si addensano su di lui e sulla madre Tra congiure e lotte intestine, Costanza fa di tutto per proteggere il piccolo Federico da chi vuole eliminarlo per mantenere il potere.

    One thought on “La sposa normanna”

    1. Così così, luci e ombre. Romanzo che racconta di Costanza d'Altavilla, madre dell'imperatore Federico II, e dei primi anni di vita di quest'ultimo: la dose di romanzesco prevale nettamente sulla dose di storicità, anzi a tratti assume connotati fiabeschi, comunque le parti di fantasia sono abbastanza felici anche laddove non plausibili. Lettura gustosa quando con semplicità ricostruisce la vita quotidiana dell'epoca medioevale, con i lunghi viaggi per andare da un capo all'altro dell'Europa, [...]

    2. Bello bello bello. Un romanzo non molto lungo, ma pieno di sentimenti, dolci o aspri. I personaggi sono così ben delineati da rimanere nella mente per molto tempo. Costanza e Costantino/Federico sono due bellissime anime, legate alla Famiglia e alla terra, la Sicilia. Lottano per essa, con l'aiuto di pochi ma buoni consiglieri. Devono contrastare le mire di uomini assetati di dolore, potere, denaro, dominio. Ce la faranno, ma a grandi costi. Una lettura scorrevole grazie alla bravura della scri [...]

    3. Lettura veloce (poco meno di 200 pagine) ma veramente piacevole. Ho proprio divorato questo bel libriccino. Sebbene di solito mi aspetti ben altro da un romanzo storico (un maggior approfondimento degli eventi, ad esempio), questo si lascia leggere con interesse. Incentrato fondamentalmente sui protagonisti, più che sui fatti storici, l'autrice di regala comunque dei personaggi che non si può fare a meno di amare (o odiare) sin dalle prime pagine. Molto bella la figura di Costanza e affascinan [...]

    4. Ho sempre pensato di non amare i romanzi storici, ma dopo aver letto questo mi sono ricreduta e ho voglia di leggerne altri. "La sposa Normanna" narra la storia di Costanza d'Altavilla, tirata fuori dalla pace di un convento per darla in sposa al rozzo Enrico, futuro re di Svevia. Dovrebbe essere onorato di avere in moglie una donna bella, devota e umile e invece lui, nonostante l'attrazione fisica, la tratta come se fosse il nemico. Costanza, però, è una donna forte (in alcune occasioni anche [...]

    5. Mi piacciono molto i romanzi storici e questo non fa eccezione. Scritto in maniera fresca e fluida, racconta piacevolmente la storia di Costanza di Altavilla, strappata alle mura del suo convento di clausura per essere data in moglie al secondogenito di Federico il Barbarossa. Intrighi politici e ragion di stato ci mostrano una donna molto bella e sensibile trattata come un oggetto di scambio, senza che lei possa in alcun modo intervenire sulla sua vita. Il tutto in un periodo storico indubbiame [...]

    6. Romanzo storico romanzato che ricostruisce la vita di Costanza d'Altavilla dai mesi immediatamente precedenti al suo matrimonio con Enrico VI (figlio dell'imperatore del SRI Federico Barbarossa) fino alla sua morte e i primi 14 anni di vita del figlio Federico. Il romanzo segue le avventure di Costanza, strappata dalla tranquillità e dalla sicurezza del convento in cui aveva preso i voti è gettata nella vita piena di intrighi dei palazzi reali, mentre cerca di tenere testa a tutti i suoi nemic [...]

    7. Il modo di scrivere di Carla Maria Russo è sempre molto avvincente, ti lega a tutte le pagine, parola per parola. Credo che sia una lettura anche molto costruttiva per gli studenti delle scuole superiori che, così, conoscono umanamente personaggi altrimenti noti solo per le letture e spiegazioni accademiche.In questo caso la figura di Costanza d'Altavilla, la sposa normanna, con la sua scelta di fede, dà ancora una volta prova delle figure femminili che, nonostante le difficoltà della storia [...]

    8. Un bel libretto storico-ricostruito che racconta la vita di Costanza D'Altavilla che fu sposa forzata di Enrico VI di Svevia ma soprattutto madre di Federico II. Mi è piaciuto immergermi nell'Italia tardo medievale anche se ho trovato un po' troppo fantasiose certe pennellate emotive e a volte la vena "rosa" un po' mi infastidiva

    9. Regalo di Valeria. Forse manca l'ambientazione storica. A parte la veridicità dei personaggi storici, Costanza d'Altavilla, Federico II di Svezia, ecc. il libro non riesce a farti entrare nel loro mondo: come vivevano, cosa mangiavano, come si vestivano Un po' piatto.

    10. Romanzo storico molto avvincente, bella e forte la figura di Costanza d'Altavilla, madre di Federico II di Svevia, Chiaramente molto romanzata, forse prende più dalla leggenda che dalla realtà storica, ma accompagna, ad una piacevole lettura, una visione viva di quel periodo storico e, in particolare, dalla variegata realtà siciliana.

    11. labibliotecadellibraiospoC'è chi scrive o dice di essere cresciuto a pane, burro e marmellata, bene io potrei dire di essere invece cresciuta a pane e Federico II, questo perché provengo da una delle terre tanto amate da Federico e non sto parlando della Sicilia, ma della Puglia, con i suoi monumenti, i suoi castelli. Ebbene sì, qui da me, la storia di questo sovrano così dibattuta è alla base della formazione scolastica di molti, se poi scegliamo, come nel mio caso, di diventare storici e [...]

    12. labibliotecadellibraiospoC'è chi scrive o dice di essere cresciuto a pane, burro e marmellata, bene io potrei dire di essere invece cresciuta a pane e Federico II, questo perché provengo da una delle terre tanto amate da Federico e non sto parlando della Sicilia, ma della Puglia, con i suoi monumenti, i suoi castelli. Ebbene sì, qui da me, la storia di questo sovrano così dibattuta è alla base della formazione scolastica di molti, se poi scegliamo, come nel mio caso, di diventare storici e [...]

    13. Avevo comprato questo romanzo anni fa attirata dalla trama e nella speranza di trovare un'emula di Maria Bellonci e finalmente ho trovato il tempo di leggerlo grazie alla sfida di lettura Arsrc16.Tuttavia le aspettative sono state soddisfatte solo in parte: la storia è avvincente e non mancano neppure aspetti truculenti alla GoT perché la protagonista Costanza d'Altavilla ha vissuto davvero un'esistenza straordinaria (da monaca di clausura ad imperatrice) ma l'aspetto deludente è la caratteri [...]

    14. L’ambientazione medievale mi aveva allettato molto, come anche il fatto che l’autrice coltivasse la passione per la storia di questo periodo, appunto. Un personaggio femminile, Costanza d’Altavilla, con tutte le sue difficoltà, mi avrebbe conquistata: ero pronta.In realtà, sono rimasta abbastanza delusa. Un libricino che racconta la storia di questa donna di stirpe nobile,che, pur avendo scelto la strada del convento, si sottomette al volere della famiglia e, passata da un pezzo l’età [...]

    15. Questa è la storia di una delle donne più forti e più grandiose della storia! Sebbene questa scelta letteraria sia partita dalla mia professoressa, non mi è dispiaciuto proprio assaporare un po' di storia della mia adorata Sicilia, terra di miti e leggende! La storia narra di Costanza D'Altavilla, una donna giudicata, disprezzata e schernita, che ne ha davvero passate di tutti i colori nella sua vita, che riuscirà a donare la vita ad uno dei più grandi sovrani della Sicilia, definito lo St [...]

    16. Protagonista del romanzo è Costanza di Altavilla, la sposa normanna di Enrico VI di Svevia. Carla Maria Russo fa propria la leggenda secondo la quale fu strappata dal convento e, dopo il matrimonio, ebbe a guardarsi da molti insidiosi nemici (a partire da un marito violento e rozzo). La figura di Costanza è tratteggiata con affetto e delicatezza: una figura fragile, ma dotata di saldissima fibra morale.

    17. Il ricordo è per me come una sorgente di acqua pura e fresca, alla quale attingo quando sono troppo sola e assetata d'affetto

    18. Romanzo storico piacevole, ben costruito, che regala un'ottima visione sul mondo di Costanza d'Altavilla e del suo orgoglio.

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *